Una selezione di designer e artigiani italiani di nicchia. ACQUISTA ONLINE

Magazine RSS



Un Weekend a Napoli

"Napoli è mille colori..." e oggi, il mare è di un azzurro così intenso che ci sentiamo fortunati di essere qui, in una Napoli assolata, gioiosa, pronta a respirare, finalmente, aria di libertà. Noi stiamo partendo alla scoperta della città più affascinante del mondo guidati da un Napoletano DOC... venite con noi? Ci dà il benvenuto a Napoli Carmine Russo che, con il suo brand ROSSOCARMINIO, crea cerchietti e cappelli unici, realizzati artigianalmente a mano nell'atelier di Chiaia, il salotto buono di Napoli.Carmine, ma cosa ti sei messo in testa?"Qualcosa di unico, di originale e di un bellissimo "rossocarminio" il mio colore preferito. Napoli è la mia città e amo mettere sempre in risalto quella creatività tipicamente partenopea che l'ha resa unica. Per questo...

Continua a leggere



Mucho mas a Ibiza

  Diamante Zavagli Ricciardelli arriva a Ibiza nel 1977 e da allora non ha mai smesso di andarci, ogni estate per tutta la vita e poi anche d’inverno e in primavera. Una vita. Ha visto l’isola cambiare negli anni, ha vissuto il periodo hippy dei primi anni ’80 bellissimo e divertissimo. Era affascinata dai mercati, dalle donne magnifiche vestite di fiori e abiti lunghi e colorati con bambini biondi e bellissimi. Questi anni hanno dato l’imprinting di quello che sarebbe diventata l’isola. La magia, la trasgressione che però non era eccessiva e volgare come negli ultimi anni, l’ambiente internazionale ed elegantemente low profile hanno caratterizzato per molti anni Ibiza. Poi il turismo di massa e lo show off dei ricchi di oggi hanno...

Continua a leggere



Storia del... "costume"

C’è una data simbolo - ci racconta Nicoletta de Menna - per parlare dell’evoluzione del costume da bagno e, inevitabilmente, del comune senso del pudore: il 1970 quando la modella brasiliana Rose de Primo, in spiaggia a Rio de Janeiro, indossa per la prima volta un tanga. Senza scomodare antropologia, sociologia o fare riferimento al perizoma di pelle indossato da alcune tribù native dell’Amazzonia, quel tanga segna il punto di arrivo di un lungo braccio di ferro,  avviato all’inizio del secolo e combattuto a suon di centimetri, centimetri veri, fra le donne del cosiddetto mondo occidentale e i tutori dell’ordine e del buon costume. Dall’estate del 1946, quando per la prima volta un costume da bagno viene tagliato in due pezzi, a Ursula Andress con quel leggendario bikini di...

Continua a leggere



Ecce Musica

  Ecce Musica è un progetto fuori dal tempo, creato in piena Pandemia, con il quale continuiamo il nostro viaggio nella resilienza iniziato con "Vogue Carta Bianca" di Valentina Ciarallo e proseguito con le "Box" di Eleonora Cosi. Oggi incontriamo MONICA MARZIOTA, cantante, musicista e performerche ci racconta come una donna di musica e di teatroabbia affrontato un anno così complicato D. Monica, ma davvero non riuscivi più a cantare durante il lockdown?R. Davvero, lo giuro! Durante il primo lockdown sono rimasta letteralmente senza voce: non riuscivo a fare una nota, nemmeno i vocalizzi giornalieri, le mie corde vocali erano paralizzate. Chi canta sa bene che, oltre allo studio e alla tecnica, ci vuole forza interiore, una consapevolezza che diventa magia e si trasforma in suono. Invece io avevo un cluster interiore che implodeva. Dovevo...

Continua a leggere



Friulane forever

Hanno nomi diversi ma le avete subito riconosciute: stiamo parlando di queste deliziose e comodissime scarpine che sono ormai un classico, un evergreen che supera le mode e incontra il favore di tutti, l'accessorio top nel guardaroba di signorine, signore, giovincelli e gentlemen. Le radici delle Furlane, che molti chiamano Friulane e che a Venezia sono le Patusse,  affondano nelle campagne del Veneto e del Friuli Venezia Giulia dove venivano utilizzate durante le feste di paese, nelle ricorrenze e, soprattutto, erano sempre ai piedi delle spose il giorno delle nozze. Ciabattine eleganti e semplici allo stesso tempo, in velluto con suola in gomma, testimoni di una grande tradizione artigianale ma anche precursori del riciclo di materiale: la suola era ricavata dai copertoni delle bici, l’imbottitura era realizzata con...

Continua a leggere


Italiano it