Una selezione di designer e artigiani italiani di nicchia. ACQUISTA ONLINE

La Vie en Rose


La vie en rose è una delle canzoni d’amore più conosciute al mondo. Portata al successo dalla cantante francese Edith Piaf, si è affermata anche per il messaggio di speranza e felicità che trasmette, dando parole e musica alla forza di tornare a vivere dopo anni di distruzione.

La canzone infatti nasce nel 1945, e non si chiamò da subito La vie en rose: il primo titolo con cui iniziò a farsi strada – provando a dare un nuovo volto, nel secondo dopoguerra, alla Parigi tanto amata da Edith Piaf- era Les choses en rose. Il brano è diventato un’icona della ricostruzione, e nel tempo ha acquisito altri significati.

La canzone è stata musicata dal noto compositore francese Louis Guglielmi, che ha cambiato il titolo in La vie en rose. Grazie a Edith, oggi tutti usiamo la frase vivere la vita in rosa per indicare positività e invitare a vedere il bicchiere mezzo pieno, anche quando le cose non vanno nel verso giusto.

Molti artisti negli anni hanno reso omaggio o interpretato questa canzone così evocativa e sensuale.

Vi ricordate Audrey Hepburn, che la canta in auto seduta al fianco di Humphrey Bogart nel film Sabrina? Era il 1954, meno di dieci anni dopo l’uscita della canzone e proprio durante l’apice della carriera di Edith Piaf.

Nel 1977 invece è Grace Jones a rendere omaggio alla chanteuse con una interpretazione più aggressiva, ma troviamo anche la soave voce di Céline Dion a interpretare La vie en rose.

Il più recente esempio è la meravigliosa interpretazione di Lady Gaga nel film A star is born, con Bradley Cooper. Lady Gaga, con la sua voce graffiante e la sua esecuzione, ce ne regala una versione maliziosa e provocatoria. Qualche anno prima (il 2008, per la precisione) è stato invece il film di animazione Wall-E a utilizzare La vie en rose, magistralmente suonata e cantata in inglese dal trombettista Louis Amstrong, datata 1950.



Italiano it